Counselling

Specializzazione 

01/2014 – 12/2014: Seminario di specializzazione “Nautilus”, diretto da Ugo Morelli e Carla Weber: Educazione sentimentale. Specializzazione in scienze psicologiche applicate alle relazioni e alle emozioni nel lavoro, nei gruppi, nelle organizzazioni e nelle istituzioni. Metodi e strumenti d’intervento. Studio Akoé – psicosocioanalisi, ricerca, intervento e formazione con i gruppi e le organizzazioni, Trento
Due tipi di cousenlling

 

(1) Mi occupo di consulenza sui processi di comunicazione interna ed esterna nelle organizzazioni e per ricerche orientate allo studio di percezioni, rappresentazioni sociali e processi di sensemaking su temi definiti assieme al committente (vedi anche nel Portfolio le voci Info-strategy, Copywriting & Content Marketing, Politica, consenso & Partecipazione).

 

(2) Svolgo poi interventi di counselling clinico su situazioni problematiche e critiche per individui, gruppi e organizzazioni, assumendo come compito la domanda del cliente, esplorandone gli oggetti esterni (materiali, visibili, espliciti) e interni (immateriali, invisibili, impliciti) per attivare risorse interne al sistema e aumentarne/migliorarne il potere d’agire, attraverso la ricerca di vie d’elaborazione dei conflitti intrapsichici, gruppali e istituzionali individuati. L’intervento assume che:
  • per comprendere un sistema occorre assumere la giusta misura di una posizione tra il coinvolgimento e il distacco, tenendo presente che il coinvolgimento tende a neutralizzare la capacità di distacco producendo convinzioni, adesione e “accecamento” rispetto a vie alternative all’esistente;
  • il nucleo incandescente dei conflitti e delle crisi s’incontra quando si passa dal livello esplicito a quello implicito, dal piano visibile dei comportamenti a quello invisibile;
  • le principali risorse per il cambiamento di un sistema sono nel sistema stesso (e ne fanno parte anche le resistenze, le difese e le paure);
  • non tutto può essere;
  • l’intervento clinico può aiutare il sistema cliente a riconoscere le risorse che ha, ma che il sistema stesso non riesce a vedere (accompagnando così oltre i cambiamenti che sembrano innovazioni senza esserlo e intervenendo prima che si verifichino i cambiamenti indotti per necessità dal superamento delle soglie critiche – provvedimenti d’emergenza, cambiamenti generati dall’ansia per la vicinanza della soglia critica);
  • un’estensione della consapevolezza è necessaria ma non sufficiente per il cambiamento;
  • i cambiamenti possono essere generati da azioni anche circoscritte su parti del problema riconosciuto;
  • la verità a cui si arriva si dà nella condivisione di un ordine del discorso e si mette alla prova nell’esito degli usi alternativi di sé e delle azioni orientate a migliorare una situazione

Attività di consulenza

2012 – oggi: consulente per TSM | Step (Trentino School of Management | Scuola per il governo del territorio e del paesaggio della Provincia di Trento) nell’ambito di un progetto di ricerca su percezioni, rappresentazioni e significati del paesaggio trentino

2005 – oggi: counseling clinico “interno” ed “esterno” per gruppi di lavoro coinvolti in progetti educativi e in trasformazioni organizzative, sia per istituzioni pubbliche, sia per organizzazioni private.

Tra i progetti che ho seguito tra l’altro in ruolo di consulente:

2006 – oggi: Consulente in posizione variabile interno/esterno per Armunia (www.armunia.eu), associazione operante nel campo del teatro e della cultura. Area problematica: processi innovativi, management dell’incertezza e gestione dell’inatteso

2006 – 2014: Consulente interno per il coordinamento del network professionale del Laboratorio filosofico sulla complessità ICHNOS (Università di Pisa, Facoltà di Lettere e Filosofia + Comune di Rosignano Marittimo + altre istituzioni, associazioni, fondazioni, imprese operanti nel campo del teatro, per attività formative rivolte a scuole e istituti comprensivi

06/2013 – 06/2014: Intervento sui processi di comunicazione interna e sul riconoscimento e management dei conflitti in situazioni ambigue: per i dipendenti del Settore Qualità della vita, Comune di Rosignano Marittimo (LI)

Giugno – Settembre 2013: ROSIGNANO M.MO. Asili nido e Scuole dell’infanzia comunali di Rosignano M.mo: progettazione di un percorso formativo (rivolto alle insegnanti, orientato allo sviluppo di capacità manageriali e al sostegno/potenzialmento delle competenze relazionali in situazioni ambigue e critiche)

Gennaio – Maggio 2013: ISTITUTO COMPRENSIVO MARITI (Cenaia, Pisa): Ideazione e conduzione di un percorso formativo con insegnanti e genitori dei bambini di prima elementare, finalizzato alla realizzazione collaborativa di un progetto di ricerca-azione e di un prodotto didattico da destinare ai bambini di 6/7 anni

Gennaio – Aprile 2013: CRED (Centro risorse educative e didattiche) Valdera: Progettazione e docenza sul tema “Praticare la diversità. Per una didattica del confronto e della valorizzazione delle diversità: fondamenti pedagogico-filosofici e pratiche didattiche. Modelli ed esempi di strategie laboratoriali”. Lezioni e laboratori 18 e 22 febbraio 2013. Nell’ambito del progetto “A scuola di diversità”, rivolto agli istituti scolastici nell’elaborazione, attuazione e aggiornamento del Piano di Gestione delle Diversità previsto dalla DGR 530/2008, finanziato dalla Regione Toscana, Settore Istruzione ed Educazione, POR Ob. 2 Competitività regionale e occupazione, FSE 2007-2013 asse IV (Decreto 443 del 5.2.2010)

2009 – 2013: Istituto Comprensivo di San Vincenzo: 3 classi di bambini di 5 anni e 1 classe di bambini di 4 anni (progetto filosofia + MateLab, progetto di ricerca/azione sull’apprendimento scientifico); Istituto Comprensivo di Coverciano (Firenze): 1 classe di bambini di 5 anni presso la Scuola dell’infanzia di Settignano

Luglio – Dicembre 2012: Elaborazione di un progetto di ricerca/azione mirato a sperimentare innovazioni nei contenuti e nei metodi dei percorsi di apprendimento per la scuola primaria, con la dirigente e le insegnanti dell’Istituto Comprensivo G. Mariti (ISCOMAR) di Fauglia

Gennaio – Maggio 2012: Modena, Scuole dell’infanzia comunali (progetto del Comune di Modena e della Fondazione S. Carlo): Docenza e consulenza per la costruzione di percorsi formativi nelle scuole dell’infanzia, con maestre di classi di bambini dai 3 ai 5 anni (sull’uso della parola e sul lavoro in gruppo, sulla simulazione di gruppo e sulla costruzione di ‘esperimenti mentali’)

Novembre 2011 – Marzo 2012: Comune di Rosignano M.mo. Progettazione e conduzione di un Laboratorio sul riconoscimento e sulla gestione dei conflitti nella comunicazione destinato a circa 200 dipendenti del Comune tra agenti di polizia municipale (31), impiegati nell’ufficio Cultura e Biblioteca (11), Sociale (11), Istruzione (9), docenti e assistenti educativi degli Asili nido (20) e delle Scuole dell’infanzia comunali (23)

Anno scolastico 2011-2012: 2011-2012 – consulenza per l’impostazione di progetti formativi Scuole dell’infanzia Gian Burrasca, Rosignano Solvay (bambini di 4 anni), area d’attività “la conoscenza del mondo”

2008 – 2009: Artistic Project Coordinator (come consulente di Armunia Festival Costa degli Etruschi, Castiglioncello) nell’ambito del progetto europeo APAP-Advanced Performing Arts Project [partners: Buda Centre-Kortrijk (Belgique) Workspace Bruxelles; Szene Salzsburg (Österreich); Tanz Fabbrik (Berlin, Deutschland); Transforma, Torres Vedras (Portugal); Silesian Dance Theatre, Bytom (Poland), Armunia Festival Costa degli Etruschi, Castiglioncello (Italy)]

2007 – 2008: Armunia (www.armunia.eu), associazione operante nel campo del teatro e della cultura. Mansioni: membro del Comitato scientifico e consulente organizzativo dei Circoli di formazione promossi sul territorio; organizzazione di incontri con la cittadinanza; ideazione e promozione di progetti legati all’iniziativa nazionale “Teatro fuori di sé”

2006 – 2007: Consulente e membro del Comitato Scientifico e responsabile per la pianificazione nel progetto “Guerre sane” (su dialoghi e conflitti intra-religiosi e inter-religiosi), finanziato dalla Regione Toscana. Supervisione scientifica, coordinamento e conduzione di gruppi di conversazione inter-religiosi (con Buddhisti, Cattolici, Ebrei, Protestanti, Hindu, Musulmani)

2005 – 2006: consulente di comunicazione per Stogea s.r.l., viale San Concordio, Lucca: ricerche di mercato, comunicazione interna, customer relationship management

our minds are made for walking